in

La Turchia si prepara ad accogliere il nuovo vescovo francescano

Fra Ruben Tierrablanca, apostolo del dialogo, sarà consacrato il 12 giugno

Paolo Affatato

Fr. Martin Kmetec
Fr. Martin Kmetec

 “L’annuncio del Vangelo in Turchia, nella tipica modalità del carisma francescano, passa necessariamente attraverso il dialogo. Un dialogo di vita che è presenza e testimonianza umile e discreta, vivificata dalla grazia di Dio”. E’ convinto e sereno p. Martin Kmetec, frate minore conventuale di nazionalità slovena, da 15 anni missionario in Turchia nel pensare e descrivere la presenza francescana nel vicino Oriente.

Questo stile di presenza oggi viene riconosciuto e assunto a modello dalla Chiesa cattolica tutta, grazia all’elezione e alla prossima consacrazione episcopale del nuovo Vescovo di Istanbul, il frate minore messicano Ruben Tierrablanca Gonzalez, 64 anni, nominato da Papa Francesco Vicario apostolico di Istanbul e Amministratore apostolico dell’Esarcato per i fedeli bizantini.

La celebrazione dell’ordinazione si terrà il 12 giugno nella Cattedrale di Istanbul e sarà presieduta dal card. Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, mentre co-consacranti saranno mons. Lorenzo Piretto, arcivescovo metropolita di Izmir, e mons. Paolo Bizzeti, vicario apostolico di Anatolia.

Giungendo a Istanbul per una visita di tre giorni, il card. Sandri avrà modo di partecipare anche a una Divina Liturgia al Phanar, su invito del Patriarca ortodosso ecumenico, Bartolomeo I, nella mattina di sabato 11 giugno, festa onomastica del Patriarca. Il Prefetto presiederà anche una Santa Messa alla residenza “Ma Maison”, gestita dalle Piccole Sorelle dei Poveri, per gli anziani ospiti della struttura, ai quali si unirà un gruppo di giovani rifugiati siriani ed iracheni, normalmente assistiti dai Salesiani di Istanbul.

Interpellato da Pazybien, fra Kmetec nota: “Siamo felici che un frate francescano sia stato chiamato al servizio episcopale. Siamo certi che, con cuore aperto e umile, il suo apporto per l’annuncio del Vangelo sarà un bene per tutta la Turchia”.

Fr. Rubén Tierrablanca
Fr. Rubén Tierrablanca

Fra Tierrablanca era ministro di una fraternità nata Istanbul nella seconda metà degli anni ’90, costituita dall’Ordine dei Frati Minori come “prima fraternità per il dialogo ecumenico ed interreligioso a Istanbul”. La comunità di frati, provenienti da tutto il mondo, testimonia la forma di vita evangelica promuovendo il dialogo, vivendo la comunione con la Chiesa locale e offrendo un servizio di formazione permanente all’Ordine. Dopo dodici anni, il progetto si è sviluppato ed è nata una seconda fraternità internazionale a Smirne.

Accanto i frati minori (OFM) vi sono in Turchia anche i frati cappuccini (OFM Cap) e i frati minori conventuali (OFM Conv). In tutto sono circ a 70 i preti, tra diocesani e religiosi, che servono a livello pastorale i circa 15mila fedeli cattolici di rito latino preseti in tutto il territori turco. Uniti ai fedeli degli altri riti orientali, i cattolici in tutto sono circa 87mila, lo 0,11% della popolazione turca.

Kmetec, frate minore conventuale, è impegnato nella nota Chiesa di Sant’Antonio, nel centro di Istanbul, soprattutto per un servizio di tipo cuturale-editoriale: è redattore della rivista del Vicariato apostolico di Istanbul  titolata “Presenza”, pubblicata in lingua turca, indispensabile strumento di comunicazione nella comunità cattolica ma “letta e apprezzata anche da molti musulmani”, sottolinea. La rivista contiene notizie e riflessioni sulla chiesa universale e locale, come testimonianze e storie di fede e di fecondo dialogo islamo-cristiano.

L’opera culturale lo impegna anche nella sua fraternità francescana, dove si occupa della cas editrice “Sant’Antonio”, che cura pubblicazioni di fede e spiritualità cattolica in lingua turca: “La nostra traduzione del Vangelo ha esaurito le 22mnil copie e bisogna ristamparla, adeguando anche la traduzione. Ora vorremmo tradurre i libri liturgici come il Lezionario e il Messale”, racconta. Per aiutare a far viaggiare la Parola di Dio in terra turca.

Comentarios

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Cargando...

0

Comentarios

0 Comentarios

Escrito por Redacción

Turquía se prepara para acoger un nuevo obispo franciscano.

La Voz del Desierto / Religión Confidencial

Así son los curas rockeros que tocaran con su grupo en la JMJ en Cracovia